Alla ‘Boni’ di Mantova torna la grande boxe

Sabato 25 novembre tornano le emozioni della grande boxe alla Boni, il “tempio” del pugilato mantovano teatro negli ultimi anni di serate memorabili e dove tutte le sere si allenano duramente i ragazzi della Boxe Mantova.
Nel palazzetto di via Luzio in Valletta Valsecchi, con primo colpo di gong alle ore 20.30, andranno in scena oltre dieci incontri, di cui tre professionistici: il procuratore sportivo Francesco Ventura e il maestro Bruno Falavigna (con il patrocinio di Comune e Provincia) hanno lavorato duramente per offrire alla città un altro evento sportivo di alto livello dopo la nona edizione del ‘Memorial Attilio Lasagna’, che lo scorso 27 luglio ha richiamato in piazza Broletto oltre mille spettatori. 20 euro il prezzo del biglietto.

 In apertura sono previsti otto incontri dilettantistici di “pugilato olimpico”, con protagoniste le giovani promesse mantovane. Per la Boxe Mantova esordirà con i colori biancorossi il peso massimo Antonio Mondillo, ex componente della nazionale e oggi tecnico della società insieme a Falavigna; combatteranno inoltre il 18enne Rei Gabrieli, il 15enne Ylyass El Khattari ed il 16enne Moiz Hussnain Asif. Per la Mantova Ring del maestro Massimo Di Padova saliranno sul quadrato il 18enne esordiente Davide Fertonani ed Ayoub El Hamdaouy.

 Gran finale con le tre sfide professionistiche sulla distanza delle sei riprese, nelle quali Ventura proporrà tre pugili di punta del suo team. Tutti e tre hanno già combattuto a Mantova: il bolognese Arblin Kaba, che proprio alla Boni si è laureato nel 2019 campione italiano dei superleggeri togliendo la cintura al detentore Ballisai, se la vedrà con il moldavo Ghenadie Gitlan, in un match di rientro dopo aver affrontato in luglio lo spagnolo Sandor Martin, campione ai vertici delle classifiche mondiali; il superwelter residente a Bovolone Mohammed Graich, protagonista nell’ultima edizione del ‘Memorial Lasagna’ di una memorabile sfida contro Andrea Fontana, combatterà contro il romano Angel Mariano Castillo; il massimo leggero piacentino Ovidiu Enache, infine, al quarto incontro mantovano in carriera, sfiderà il moldavo Maxim Zaplitnii.