Ancora Tezenis, contro Roma l’11° sigillo consecutivo

La Tezenis Verona batte l’Eurobasket Roma e rimane imbattuta nella seconda fase, allungando ad undici la striscia di vittorie consecutive.

Un match che i gialloblù comandano già dal primo quarto quando riescono ad allungare in maniera consistente chiudendolo con la doppia cifra di vantaggio. Il tentativo di Roma di rientrare ad inizio di secondo quarto viene prontamente respinto dai gialloblù che allungano nuovamente e chiudono la prima parte della gara sul +19.

Verona gestisce alla perfezione nella seconda parte della gara, comandando ancora il gioco e chiudendo il match sul punteggio di 89-57. 4 i giocatori in doppia cifra: Severini 11, Candussi 15, Greene 13, Jones 14. 2, invece, i giocatori in doppia cifra anche a rimbalzo: Candussi 11 e Jones 10.

Per l’Eurobasket, assenze pesanti con Gallinat e Bucarelli out mentre in casa gialloblù presenza a referto per Giovanni Pini.

La novità proposta da coach Ramagli è quella di Caroti in quintetto, assieme a lui Greene, Severini, Jones e Candussi.

Primo possesso di Verona con Roma che adotta da subito la difesa a zona. Candussi spara da lontano ma la palla scheggia il primo ferro. Ci pensa Greene sul rimbalzo offensivo a mettere i primi tre punti (3-0). Ad Olasewere risponde Candussi a cronometro fermo (5-2). Ancora Severini prima e Candussi poi macinano punti per i gialloblù, 10-4 dopo tre minuti. Il massimo vantaggio dei padroni di casa firmato da Candussi +8 costringe coach Pilot a chiamare time-out.

Al rientro la difesa Tezenis risponde presente e recupera il pallone con Candussi. Parziale di 4-0 firmato Candussi e Severini che allungano il vantaggio (16-4). È Cicchetti per gli avversari ad interrompere il break con una tripla (16-7). Greene respinge il tentativo di Roma di riavvicinarsi (22-11) ed è sempre l’americano ad appoggiare il 24-11, punteggio con il quale si chiude il primo quarto.

Romeo mette i primi quattro punti del secondo quarto. L’attacco di Verona si inceppa, la palla recuperata di Fanti vale il contropiede e altri due punti che fissano il punteggio sul 24-17. Ramagli chiama time out dopo poco meno di due minuti ma al rientro in campo arriva un’altra palla persa per i gialloblù. Il digiuno della Tezenis prosegue per oltre 4 minuti, poi Caroti mette la tripla dall’angolo per il 27-19.

E’ Severini, ancora dalla lunga distanza, a regalare nuovamente la doppia cifra di vantaggio alla Tezenis (32-21). Verona torna ad essere consistente in difesa e precisa in attacco, soprattutto da sotto dove con Jones trova il 36-22. E’ vicino alla sirena di chiusura del primo tempo che la Tezenis preme ancora sull’acceleratore e la tripla di Tomassini vale il 41-22.

Terzo quarto che si apre con gli ospiti che provano a recuperare attaccando rapidamente, ma Rosselli realizza il +21  (43-22). Nonostante la zona la Tezenis trova in Greene lo specialista dalla distanza (46-25). È Jones a confezionare l’ennesimo break, con 5 punti consecutivi. Roma prova a rispondere con i due liberi di Romeo e la tripla di Viglianisi (50-30) ma Verona controlla senza troppi problemi. La schiacciata di Candussi ferma l’energia avversaria, la tripla di capitan Tomassini sulla sirena dell’ultimo possesso gialloblù fissa il punteggio sul 67-42.

Ultimo quarto in gestione per i gialloblù. Coach Pilot chiama time out a metà parziale sul 73-46; Ramagli manda in campo Guglielmi e Colussa e Verona continua a viaggiare sul confine del +30. E’ proprio la tripla di Guglielmi a regalare il +32 (87-55), poi arrivano anche i due liberi di Beghini (89-55).