ASD Atletica Baldo Garda e ASD Atletica Insieme in aiuto della Federazione di Atletica Ucraina

ASD Atletica Baldo Garda e ASD Atletica Insieme, due associazioni sportive veronesi, hanno raccolto la richiesta di aiuto di Chiara Davini, manager sportiva e mamma, che ha
ricevuto una segnalazione da Iolanta Khropach, segretaria della Federazione di Atletica Ucraina.
Si è creato un gruppo di volontari che si sono posti l’obiettivo di dare una mano ad alcuni ragazzi ed alle loro allenatrici con figli neonati in questo momento tragicamente
straordinario.
La disponibilità del Comune di Caprino Veronese per l’accoglimento e la prima sistemazione logistica ha reso possibile confermare la “luce verde” per il viaggio.
Sono stati acquistati i biglietti aerei e sabato 26 11 giovanissimi atleti ucraini, in gran parte minorenni, arriveranno in Italia, accompagnati dalle loro allenatrici e dai figli di queste.
Il presidente di Baldo Garda Matteo Segattini ha dichiarato: “La nostra associazione vive lo sport come solidarietà ed attenzione all’altro. Poter aiutare chi ha veramente bisogno è parte del nostro spirito associativo. La comunità locale si è stretta immediatamente intorno al nostro progetto. Grazie a loro è stato possibile confermare la disponibilità ad accogliere questi ragazzi per dare loro l’opportunità di sentire il rispetto e l’integrazione.”
il presidente di Atletica Insieme Adriano Brentegani sottolinea: “Nei nostri campi di atletica ogni giorno centinaia di ragazzi si incontrano per fare sport, che vuol dire risultati ma soprattutto stare insieme e crescere confrontandosi e stimolandosi a vicenda. Abbiamo sentito come un dovere mettere insieme le nostre forze per permettere anche ad altri ragazzi di continuare a fare sport e vivere in sicurezza.”
In chiusura le accorate parole di Chiara Davini: “Il progetto è impegnativo: sono necessarie risorse economiche e materiali per sostenere le
due associazioni sportive impegnate nel mantenimento di questo gruppo e purtroppo è necessario immaginare un periodo lungo; a tal fine è stato aperto un punto di raccolta di
denaro online presso un sito di crowd funding https://www.eppela.com/insiemeagliatletiucraini Non dimentichiamo questi grandi volontari che saranno impegnati anche dopodomani, quando diminuirà l’attenzione una volta superata l’emozione di oggi.