Badminton Team sul podio ai Campionati italiani di Milano

Un weekend lungo, impegnativo e ricco di soddisfazioni quello che il Badminton Team ha vissuto  dal 26 al 29 ottobre scorsi ai Campionati Italiani Under e Juniores svoltisi a Milano.

Ad appena un anno dalla sua fondazione, il Badminton Team si è presentato all’importante kermesse nazionale con 10 giovani talenti: Federico Battaglia, Matteo Giacomello e Giada Marchiorato (cat. Juniores), Alice Usan e Giulio Michelotto (Under 17), Mattia Magaraggia, Mayla Sardo e Chiara Usan (under 15), Davide Goldin e Manuel Veronese (Under 13).

Hanno accompagnato la rappresentativa gli allenatori Thomas Padovan e Desirèe Vantin.
Nonostante fosse la prima esperienza ad una competizione di alto livello come i Campionati Italiani, gli atleti del Badminton Team sono riusciti a tenere testa a giocatori con più anni di esperienza, ottenendo quasi tutti il passaggio del primo turno. 

Ottime prestazioni, quindi, impreziosite da un inatteso quanto meritato terzo posto nel doppio misto Under 13 con Manuel Veronese sceso in campo in coppia con Laura Grillo dell’SSV Bozen.

“Sono davvero orgoglioso di tutti loro” – dichiara il tecnico Thomas Padovan – “perché in questi mesi si sono allenati molto e con costanza per raggiungere questo obiettivo. Hanno saputo fare squadra fin dall’inizio e l’hanno dimostrato anche in campo. Per quasi tutti loro è stata la prima qualifica e di conseguenza la prima esperienza a un campionato italiano; un segnale importante in vista dei prossimi appuntamenti”.


“Sono veramente molto contenta” – sottolinea l’allenatrice Desirèe Vantin – “di aver raggiunto questo traguardo e speriamo che questo traguardo sia l’occasione per farci conoscere ulteriormente ed aumentare il numero di tesserati. Come allenatori siamo fieri per come i nostri ragazzi e ragazze hanno giocato ogni singolo set e per la grinta che hanno dimostrato durante le varie partite”.

Conclude l’atleta categoria Juniores Matteo Giacomello: “Come primo anno di attività essere riusciti ad arrivare a un palcoscenico importante come i campionati italiani è a dir poco stupefacente. Far parte di questo gruppo è un onore; tutti i ragazzi sono incredibili e sono molto felice di condividere con loro queste esperienze. Arrivare in alto in così poco tempo è stata una grande sorpresa ma ce lo siamo meritato: è sicuramente un punto di partenza per puntare a nuovi importanti obiettivi”.