Bike Haderburg 2023: spettacolo all’ombra del castello!

Dopo il successo della TransAlp Rando 2023 (1200 chilometri, andata e ritorno, da Verona a Lubiana) il veronese Giorgio Musseu Murari coadiuvato da Stefania Segna (insieme fanno parte dell’associazione Profuminviaggio), hanno dato vita alla Bike Haderburg pedalata di circa 460 chilometri in mezzo alla natura di Italia e Austria tra la val D’Adige, Valle del Brennero, Valle del Sill, Valle del’Inn, Valle Kaunertal e Val Venosta.

Il via è stato dato alle prime ore della mattina del 9 settembre da un Giorgio Murari come sempre carichissimo: “Qualche mese fa ho visitato il castello di Salorno e mi si è accesa la scintilla: abbiamo così pensato a qualcosa di speciale e abbiamo ideato la prima edizione di Bike Haderburg. Si tratta di una pedalata su un percorso su strade a basso traffico, su ciclabili e in parte su sterrato. Un percorso quindi sicuro e di grande fascino paesaggistico. Un grazie di cuore va al Comune di Salorno che ha da subito appoggiato e sostenuto la nostra iniziativa e al gruppo ciclistico di Salorno Ciclisti per caso ci ha aiutato nell’organizzazione e nella logistica. Un grazie va anche a SportdiPiù Magazine, media partner ufficiale, e a Ge-Man, nuova bibita energetica che ha dato ‘la carica’ ai partecipanti”.

“Il progetto di Giorgio e Stefania” – ha evidenziato il vicesindaco di Salorno Ivan Cortella – “ci ha subito entusiasmati e non abbiamo avuto dubbi sul patrocinarlo. La Bike Haderburg coniuga sport e territorio, due punti fermi della nostra cultura e dell’amministrazione. Far conoscere Salorno tramite lo sport è la cosa più bella e, da un certo punto di vista, più semplice da attuare. Ringrazio i partecipanti e tutti coloro che a vario titolo hanno collaborato per la buona riuscita dell’evento”.

“Il Castello di Salorno”- ha spiegato l’assessore allo sport di Salorno Samantha Endrizzi che ha partecipato anche in veste di biker – “ha un fascino davvero unico e senza dubbio si presta ad ospitare un evento sportivo come la Bike Haderburg. Sono convinta che l’edizione 2023 sarà la prima di una lunga serie. Come amministrazione siamo disponibili a collaborare con Giorgio e Stefania per far crescere e sviluppare l’evento e renderlo una tappa imperdibile per gli amanti del ciclismo strong”.