Decreto Pa-Sport-Giubileo: esenzione Iva per attività didattiche, formative e altre misure

Il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto-legge che introduce disposizioni urgenti in materia di P.A., Sport e Giubileo 2025.

Queste le principali misure in tema di Sport:

  • un’esenzione dall’IVA (anche) per le attività didattiche e formative svolte dagli organismi riconosciuti dal CONI e dagli enti sportivi senza fini di lucro iscritti al Registro Nazionale delle attività sportive (il decreto va a modificare l’articolo 10, comma 1, numero 20 del dpr 633/1972);
  • un credito d’imposta del 50% della spesa, per l’anno 2023, alle imprese, ai lavoratori autonomi e agli enti non commerciali che effettuano investimenti in campagne pubblicitarie. Il bonus sarà valido fino al 31 dicembre di quest’anno (era scaduto a marzo);
  • la reintroduzione del vincolo sportivo per gli atleti praticanti discipline sportive dilettantistiche. Il vincolo era stato abolito dalla Riforma dello Sport, e per effetto di questo Decreto durerà due anni. Le federazioni e le Dsa dovranno definite le modalità di trasferimento degli atleti determinando eventuali premi di formazione;
  • l’eliminazione dell’applicabilità alle società dilettantistiche delle (future) norme di giustizia sportiva relative ai provvedimenti per l’ammissione ai campionati.

Sono inoltre previste altre norme in tema di sport, per lo più dedicate alle società sportive professionistiche, e non dilettantistiche:

  • la previsione che, per le società sportive professionistiche, solo le plusvalenze biennali (e non più annuali) contribuiscono a formare reddito;
  • norme sui giudizi sportivi comportanti penalizzazioni di punti, che dovranno iniziare non prima della fine del campionato e concludersi non oltre l’inizio di quello successivo;
  • la previsione per le società sportive professionistiche a controlli di natura economico-finanziaria per garantire il regolare svolgimento del campionato;
  • Previste, infine, novità in materia di giustizia sportiva e per quanto riguarda le olimpiadi di Milano-Cortina 2026.

Link alla Conferenza Stampa del Consiglio dei Ministri

Studio Leonardo Ambrosi & Partners