Deludente pareggio del Chievo contro il Genoa: 0-0

Non è stata una bella partita. Il Chievo ha messo tanto impegno, ma poca concretezza. Il Genoa ha fatto il compitino senza mai mettere veramente in difficoltà i gialloblù. L’undici di mister Di Carlo si danno da fare, ma tutto risulta lento e complicato: dall’impostazione del gioco ai movimenti sotto porta. L’assenza di Pellisier si fa sentire e le punte, Stepinski e Meggiorini, hanno pochi palloni giocabili. Si salva la fascia destra dove Leris e Schelotto garantiscono un minimo di brio e qualche buon spunto per velocizzare la manovra. Da evidenziare che questa è la quarta partita dall’inizio del campionato che la difesa del Chievo non prende gol.
Nel primo tempo va sottolineata al 42’ la punizione dal limite di Kiyine con parata sicura di Radu.
Il secondo tempo si apre con una punizione ancora di Kiyine che esce di poco. Al 24’ calcio d’angolo del Genoa: Kouame stacca di testa, fuori. Al 48’ punizione per il Chievo dal limite dell’area per l’atterramento di Meggiorini. Batte Piazon appena entrato: pallone angolato, ma para Radu.
Finisce 0 a 0 e ora tutti proiettati alla prossima partita di campionato in trasferta contro il Torino domenica ore 12.30.

ChievoVerona – Genoa 0-0

ChievoVerona: Sorrentino, Schelotto, Bani, Barba, Jaroszynski, Leris (Piazon 48’st), Rigoni (Djordjevic 29’st), Hetemaj, Kiyine (Dioussé 13’st), Meggiorini, Stepinski. Allenatore: Domenico Di Carlo.

Genoa: Radu, Biraschi, Romero, Zukanovic, Criscito, Lerager (Lazovic 11’st), Radovanovic, Rolon (Veloso 19’ st), Bessa, Sanabria (Pandev 30’st), Kouame. Allenatore: Cesare Prandelli.

Arbitro: Manuel Volpi.

Giorgio Vincenzi