Domani al via a Cortina i Campionati del Mondo di sci d’erba

Sulla pista Roncato di Socrepes, ai piedi delle Tofane, si sta lavorando agli ultimi dettagli in vista dei Campionati del Mondo di sci d’erba. La rassegna iridata andrà in scena a Cortina d’Ampezzo dal 29 agosto al 2 settembre, per a cura di Fondazione Cortina (realtà costituita da Regione Veneto, Comune di Cortina d’Ampezzo e Provincia di Belluno e supportata da Associazione Albergatori Cortina, Consorzio Esercenti Impianti a Fune di Cortina, San Vito di Cadore e Auronzo/Misurina e Sci Club Cortina), in collaborazione con Sci Club Cortina, GtBell1 e con il supporto della società di impianti ISTA.

I Campionati del mondo ritornano in Italia a distanza di otto anni, cioè dal 2015, quando il Mondiale fu ospitato da Tambre (Alpago, Belluno) per l’organizzazione proprio di GTBell1. 

Quello di Cortina sarà il quarto Mondiale dello sci d’erba in Italia: in precedenza ci sono stati Tambre 2015, appunto, Presolana (Bergamo) 2003 e Asiago (Vicenza) 1993.

L’Italia da sempre rappresenta una delle nazioni di riferimento nel panorama mondiale della disciplina, sia per quanto riguarda l’ambito agonistico sia per quanto riguarda l’organizzazione. Agli ultimi Mondiali, svoltisi nel 2021 a Stitna Nad Vlari, in Repubblica Ceca, le medaglie furono tre: un oro (in slalom con Filippo Zamboni) e due argenti (in gigante e in superG, grazie al veterano Edoardo Frau, all’ultima recita iridata).

«L’obiettivo minimo, e realistico, è quello di confermare il bottino di due anni fa» sottolinea il direttore tecnico della nazionale azzurra, Fausto Cerentin. «Abbiamo una squadra competitiva che, oltre che su atleti esperti, può contare su un gruppo di giovani talentuosi che a inizio agosto ai Mondiali Juniores sono stati capaci di conquistare ben sette medaglie. Per loro quella di Cortina sarà un’esperienza fondamentale di crescita. Le nazioni favorite? La Repubblica Ceca è il riferimento sia in ambito maschile sia tra le ragazze, Austria e Giappone potranno essere grandi protagoniste in campo femminile».

«L’attività di Fondazione Cortina non è rivolta esclusivamente all’inverno, stiamo lavorando per proporre eventi di rilevanza internazionale lungo tutto l’arco dell’anno» sottolinea Michele Di Gallo, direttore generale di Fondazione Cortina. «In questo senso, i Mondiali rappresentano un’occasione importante. GtBell1 e Sci club Cortina, di concerto con Ista, stanno facendo un grande lavoro per questa rassegna iridata che conferma l’Italia come una delle nazioni cui tutti guardano»

Il programma dei Campionati del mondo prevede per martedì 29 agosto, alle 18, la presentazione delle rappresentative e la cerimonia di inaugurazione in Piazza Angelo Dibona. La prima gara si svolgerà mercoledì 30: si tratta del superG. Giovedì 31 spazio alla supercombinata, mentre venerdì 1 settembre allo slalom e sabato 2 al gigante. Tutte le gare si svolgeranno sulla pista Roncato di Socrepes, pista che ha ospitato la Coppa del Mondo di sci d’erba nel 2019, nel 2021 e nel 2022. Tutte le gare saranno trasmesse in diretta streaming su grasski.tv