Drain by Ecodem ko, il derby è di Vicenza

L’Alpo Basket dà l’addio alla final eight di Coppa Italia: l’A.S. Vicenza vince il derby (74-62), dopo un match equilibrato sino all’intervallo lungo ma che nel terzo quarto è sfuggito di mano alle biancoblù (20-10 il parziale della terza frazione). Il duo Vespignani-Conte ha messo a segno 42 punti sui 62 di squadra, mentre dall’altra parte l’hanno fatta da padrone Villarruel (20 punti) e Tibè (15 punti e 17 rimbalzi). Vicenza ha dominato al rimbalzo (41-29) ed ha avuto a disposizione un numero esagerato di tiri liberi, 41, contro i 25 dell’Alpo.Drain by Ecodem parte bene (6-10) grazie alle veterane Dell’Olio e Vespignani, a metà tempo Conte mette il canestro del massimo vantaggio ospite (7-12) ma poi le veronesi perdono qualche pallone di troppo e Vicenza ne approfitta. E’ Villarruel a mettersi in proprio e siglare un 8-0 tutto suo che vale il sorpasso (15-12), Vespignani pareggia con una tripla (15-15) ma Vella da tre e Tibè portano le beriche sul 20-15. Nel finale di tempo ecco la tripla di Conte (20-18) cui segue il cesto di Tibé, mvp della serata, con cui si va al primo mini-riposo (22-18).Nel secondo periodo il punteggio rimane alto, Vicenza prova a scappare con Monaco che infila la tripla del 26-20, Coser da due e Conte dalla lunetta dimezzano il ritardo (26-23) e la gara si fa interessante e incerta. La solita Conte infila i liberi del -1 (28-27), Tagliapietra e Lazzaro colpiscono da tre (36-32) e coach Soave tenta la carta Reani, al rientro dopo l’infortunio alla caviglia. Lazzaro firma il 38-32 poi non segna più nessuno ed arriva così il gong di metà partita.Il terzo quarto si apre con un black-out delle ospiti che non segnano per più di 4 minuti, Vicenza ne approfitta e sigla un 10-0 che vale il 48-32. Per Drain by Ecodem piove sul bagnato: tecnico alla panchina e nuovo +16 interno (50-34). Le veronesi sono brave a non mollare e ritornano a -10 dopo i liberi di Conte e Vespignani (50-40). Purtroppo però questo disgraziato quarto si chiude con un altro parziale biancorosso, stavolta di 8-2, che “ripristina” il +16 (58-42 all’ultimo intervallo).Nella frazione conclusiva l’Alpo tenta il tutto per tutto e riesce a confezionare uno 0-7 che potrebbe riaprire i giochi, ma le padrone di casa sono ciniche e ricacciano indietro le biancoblù (64-49) che perdono via via per falli Dell’Olio, Reani e Coser. Conte e Dzinic riportano Drain by Ecodem a -10 (66-56) ma anche stavolta la squadra di Rebellato torna a +15 (72-57) e possono così partire i titoli di coda. Conte e Vespignani sono le ultime a mollare e vanno a segno rispettivamente con una tripla e con un tiro da fuori (72-62), mentre l’ultimo canestro della serata è di Villarruel (74-62).