Drain by Ecodem non passa a Carugate nel recupero della sesta giornata

L’Alpo Basket chiude il 2020 con una sconfitta, la seconda consecutiva, sul campo di Carugate nel recupero della sesta giornata (65-62). Le biancoblù hanno segnato più canestri da tre che da due e sono andate in lunetta soltanto 6 volte, mentre dall’alta parte, zero triple messe a segno per Carugate e ben 22 liberi tirati (quasi il quadruplo rispetto a Drain by Ecodem). Tra le veronesi, la sola Dell’Olio ha chiuso in doppia cifra (22 punti e 23 di valutazione).

Primo quarto dominato dalle veronesi che, dopo aver subìto il canestro iniziale di Diotti, piazzano un break di 0-10 firmato totalmente dal duo Dell’Olio-Mosetti (2-12). Carugate mette a segno la miseria di 6 punti in tutto il periodo che si chiude con la tripla di Mosetti che sigla il massimo vantaggio ospite della serata (6-17 al primo riposo). Nel secondo quarto le parti si invertono: stavolta è l’Alpo a non segnare mai (primo canestro biancoblù dopo 5 minuti e mezzo) e la Blackiron-rentpoint.it ne approfitta per piazzare un parziale di 12-0 che vale il sorpasso (18-17). La contesa prosegue punto a punto sino all’intervallo lungo, con diversi sorpassi e contro-sorpassi (27-28 all’intervallo lungo).

Nel terzo quarto Carugate prova a scappare con Miccoli e Mikovic (33-28) ma la formazione di Nicola Soave non ci sta e confeziona un break di 0-9 aperto dalla tripla di Reani e chiuso dai liberi di Conte (33-37). Evidentemente è la partita dei break, perché le padrone di casa rispondono con un 9-0 concluso da un’azione da tre punti di Colognesi (42-37). Dell’Olio e Vespignani indovinano due triple, intervallate dal cesto di Canova, e il tempo si chiude sul -1 (44-43). La frazione conclusiva non ha un padrone, l’equilibrio è pressoché totale e il tabellone segna spesso il punteggio in parità (48-48, 50-50, 56-56). Vespignani infila la tripla del 56-59, le milanesi sorpassano con Mikovic dalla lunetta (60-59). L’ultimo minuto inizia sul 62-59, Drain by Ecodem spreca due attacchi e a 19 secondi dalla fine Dzinic commette fallo antisportivo su Diotti: Carugate lo sfrutta male perché Diotti fa 1/2 dalla linea (63-59) e, sulla rimessa in attacco, Mikovic perde la palla. Dopo il time-out, Conte realizza la tripla del 63-62 a 8 secondi dal gong, nuovo time-out, fallo su Diotti che stavolta fa 2/2 ai personali (65-62) a 6 secondi, ma sul successivo attacco ospite il tentativo da tre di Conte non arriva neanche al ferro e Carugate può festeggiare la prima vittoria casalinga della stagione.