Drain by Ecodem sconfitta in casa nel derby con Ponzano

Terza sconfitta casalinga consecutiva per Drain by Ecodem Alpo che cede le armi allo Schiavon Ponzano (63-74): prima vittoria in campionato per le trevigiane, quasi sempre avanti nel punteggio stasera e uscite vincitrici con merito dal PalaVillafranca nonostante l’assenza di Leonardi. Le biancoblù hanno rimesso in piedi per più volte il match, ma sono sparite dal campo nel quarto periodo nel quale hanno messo a segno soltanto 7 punti.

Nel primo quarto c’è equilibrio sino al 3-3, Ponzano accelera con il gioco da tre punti di Miccoli e con la tripla di Zitkova (3-9), Conte dimezza il ritardo con una conclusione pesante (6-9), ma poi Iannucci si mette in proprio e realizza 8 punti consecutivi portando le biancoverdi sulla doppia cifra di vantaggio (6-17). Coach Soave si rifugia in time-out che però non serve a fermare le ospiti che ottengono il massimo vantaggio della serata con capitan Miccoli (8-23). Nel finale di tempo le veronesi risalgono sino al -9 grazie anche ad un fallo antisportivo fischiato a Zitkova (14-23 al primo mini-intervallo).

Nel secondo periodo prosegue la rimonta biancoblù: Coser da tre chiude un break interno di 9-0 a cavallo della prima pausa (17-23), Soave si mette a zona che contribuisce a limare il ritardo sino al -3 (25-28). La contesa prosegue punto a punto, sul 31-32 viene fischiato un fallo tecnico alla panchina ospite e poco dopo arriva il pareggio sul 34-34 con De Marchi dalla lunetta. La solita Iannucci, che chiuderà con 25 punti e 13/13 ai liberi, conclude un’azione da tre punti (34-37) che manda tutti negli spogliatoi.

Il terzo quarto si apre con il pareggio di Conte (tripla del 37-37) e con il primo vantaggio dell’Alpo Basket (cesto di Coser del 39-37): coach Zanco ordina la zona che dà i suoi frutti. Le padrone di casa pasticciano troppo in attacco e subiscono un parziale di 0-11 quasi tutto ad opera di Miccoli e Iannucci (39-48). Ponzano ritrova la doppia cifra di vantaggio (41-51 e 43-53), però stavolta il break è di Vespignani e compagne che rimettono il naso avanti con due triple di Reani (56-55). Zvitkova incorre nel suo secondo fallo antisportivo e deve lasciare il campo e il tempo si chiude con i personali di Iannucci (56-57).

Conte apre la frazione conclusiva con il canestro del 58-57: sarà l’ultimo vantaggio veronese, poi Drain by Ecodem si eclissa dal campo, come ammetterà a fine gara Nicola Soave. Le sue ragazze insistono a dismisura con il tiro da tre e lo Schiavon ne approfitta per siglare uno 0-10 che in pratica chiude i conti (58-67). Vespignani tiene vive le speranze alpensi (tripla del 61-67) ma i successivi tentativi da fuori sono degli air-ball, Ponzano ringrazia e vola sul +13 con Bianchi (61-74): game over.