Editoriale #79 – Dove eravamo rimasti?

Gennaio 2019-Gennaio 2024. Sono già passati cinque anni (mamma mia come vola il tempo…) da quando Sportdipiù magazine sbarcò per la prima volta in terra amtovana.
L’opportunità ci si presentò in occasione della celebrazione di Mantova città europea dello sport, evento che promuove la salute, l’integrazione e l’educazione grazie ai valori dello sport.
Iniziamo così ad esplorare e a conoscere le società sportive del territorio mantovano e, nonostante ne conoscessimo ‘per sentito dire’ le sue potenzialità, rimanemmo piacevolmente sorpresi dalla passione, dall’amore e dall’attaccamento al territorio e alle tradizioni da parte delle società sportive.
Un progetto iniziava, quindi, con le migliori prospettive e con grandi stimoli.
Poi, sul più bello, quando arrivò il momento di approfondire il discorso, anche con le istituzioni, arrivò il Covid, a rompere i piani (e non solo…).

SFOGLIA ONLINE IL NUOVO NUMERO DI SPORTDIPIU’ MAGAZINE MANTOVA

A questo punto fummo costretti a fare non uno, non due, ma ben tre passi indietro, accantonando l’opzione mantovana e, addirittura, con il rischio di chiudere la nostra attività giornalistica che dal 2008 era presente sul territorio veronese e veneto.
Superata, con molti sacrifici e con tante difficoltà, l’emergenza COVID, ci rimettemmo in moto e piano piano, riuscimmo a tornare in linea di galleggiamento e addirittura, con il passare dei mesi, aumentando  le collaborazioni soprattutto con società dilettantistiche, le vere e proprie colonne portanti dello sport, soprattutto per quanto riguarda il mondo giovanile.
Oltre alla rivista, iniziammo a produrre contenuti digitali, interviste a uomini e donne sportivi, che raccontavano le loro esperienze.
Sempre grazie alla nostra passione, e con l’aiuto di amministrazioni comunali e partner commerciali, ad aprile 2022 riuscimmo a produrre la trasmissione televisiva All in Sport, approfondimento dedicato allo sport inclusivo, che andò in onda, tra le altre, sulle frequenze di TelePace e TelePadova.
Proprio grazie a queste nuove idee, e con il potenziamento della diffusione della rivista a livello regionale, lo scorso settembre siamo ritornati a varcare il confine lombardo e, quando ormai non ci pensavamo quasi più, abbiamo riallacciato i contatti con lo sport mantovano.
Un paio di incontri, la condivisione di ideali e obiettivi, la grande voglia di riprovarci e… finalmente siamo ritornati a Mantova!
Un grazie va in primis alla Provincia e al CONI di Mantova e al CONI Lombardia, per averci concesso il patrocinio morale, un segnale di grande attenzione e interesse per il nostro progetto.
A questo punto, ottenuto il ‘via libera’, avevamo due possibilità: programmare il primo numero di SportdiPiù Magazine Mantova per il primo bimestre del 2024 oppure provare ad andare in distribuzione in occasione delle festività di Natale.
Visto che non ci piacciono le cose facili, e che la voglia di ripartire era davvero tanta, in meno di un mese abbiamo realizzato il numero che state leggendo.
E devo dire, con grande sorpresa (anche se, sinceramente lo speravo…) abbiamo ritrovato tantissima disponibilità e collaborazione da parte delle società sportive degli atleti che abbiamo contattato e intervistato last minute.
Importante è stato aver conosciuto Tiziana Pikler, fiduciaria CONI Mantova ma soprattutto donna di sport, che ci ha agevolato, e non poco, mettendoci in contatto, nel giro di pochi giorni, con i protagonisti degli articoli che leggerete di seguito.
Sapere infine che, aldilà delle cariche istituzionali, Carlo Bottani (presidente della Provincia Mantova) e Marco Riva (Presidente del CONI Lombardia) vedono in Sportdipiù Magazine Mantova uno strumento utile per raccontare ciò che accade sul loro territorio, ci fa capire che, tutto sommato, qualcosa di interessante lo stiamo facendo. Anzi, per la precisione, rifacendo.

Riprendiamo quindi da dove avevamo lasciato, entrando nuovamente in punta di piedi in una realtà e in un territorio che, onestamente, conosciamo molto poco ma che siamo convinti sarà un bacino davvero interessante dal quale pescare storie di sport di altissima qualità.
Sempre con il massimo rispetto nei confronti dei media e dei colleghi giornalisti già presenti e consolidati sul territorio; noi ci mettiamo a disposizione, apriamo le porte a qualsiasi tipo di collaborazione che abbia come unico obiettivo il bene dello sport virgiliano e lombardo.
Perché, ora più che mai, fare squadra è la cosa più importante, al di là delle bandiere, delle rivalità e della provenienza. Perché lo sport è di tutti e il suo linguaggio universale.
Grazie quindi a Mantova e alla Lombardia per averci nuovamente accolto a braccia aperte.
Auguro che il 2024, considerando anche i grandi eventi che transiteranno sul territorio mantovano (vedi il Giro d’Italia), sia per tutti un anno spettacolare e ricco di soddisfazioni!