EuroVolley femminile: queste le atlete convocate da Davide Mazzanti

l Commissario Tecnico Davide Mazzanti ha scelto le 14 atlete che prenderanno parte all’Europeo in programma in Italia, Estonia, Germania e Belgio dal 15 agosto al 3 settembre. Le azzurre si raduneranno domenica 13 agosto a Verona per poi aprire la massima competizione continentale contro la Romania il 15 agosto nella spettacolare cornice dell’Arena di Verona (ore 20:00).
Questo l’elenco delle azzurre con i numeri di maglia per il Campionato Europeo Femminile 2023
Palleggiatrici: 8. Alessia Orro, 4. Francesca Bosio.
Schiacciatrici: 17. Myriam Sylla (C), 14. Elena Pietrini, 21. Loveth Omoruyi, 2. Alice Degradi.
Opposti: 15. Sylvia Nwakalor, 18. Paola Egonu, 24. Ekaterina Antropova*.
Centrali: 1. Marina Lubian, 11. Anna Danesi, 19. Federica Squarcini.
Liberi: 7. Eleonora Fersino, 20. Beatrice Parrocchiale.
*In caso di mancata conclusione dell’iter per l’ottenimento della cittadinanza italiana, nei tempi utili per l’inserimento nella lista delle 14, l’atleta Ekaterina Antropova verrà sostituita prima dell’inizio dell’Europeo.
 
Queste le dichiarazioni di Davide Mazzanti: “La prima cosa che avevo in mente era alimentare l’equilibrio trovato in VNL – ha dichiarato il CT azzurro – perché tutti i pensieri fatti in inverno mi hanno portato a delle scelte. E la scelta di queste 14 è figlia di questa volontà, rafforzata dalla crescita importante mostrata dalle ragazze che hanno disputato la VNL durante i due collegiali a Firenze. Avremo tre centrali per via di quanto accaduto ad Alessia Mazzaro, che purtroppo non è a disposizione.Potremmo contare sul jolly Antropova, in attesa che si completi l’iter burocratico per il conseguimento della cittadinanza. Ci tengo però a sottolineare che non faremo molti esperimenti ed in generale il modo in cui inizieremo a Verona sarà il modo con cui giocheremo l’Europeo. In quest’ultimo collegiale siamo cresciuti molto in fase punto e almeno per quel che riguarda la battuta, e la fase muro e difesa. Dobbiamo migliorare in contrattacco, cercando di essere più incisivi, mentre sul cambio pallo stiamo lavorando di più e sarà necessario migliorare perché il nostro sistema deve prevedere alcune cose che non abbiamo ancora sviluppato come avremmo voluto. Forse la prima parte dell’Europeo ci servirà proprio per perfezionare questo aspetto del gioco. Voglio infine ringraziare tutte le ragazze che hanno fatto parte di questo progetto e che non saranno all’Europeo: mi riferisco a Battistoni, Malual, D’Odorico, Linda Nwakalor, Gennari, Villani e Bosetti. Tutte loro hanno contribuito alla creazione di un’importante anima di squadra fino all’ultimo giorno d’allenamenti.È vero che l’aver comunicato solo ora i nomi delle 14 abbia potuto generare un po’ di tensione, ma credo che si sia anche creato un effetto positivo che ci ha consentito di lavorare bene, con attenzione e in un bel clima”.

Foto Fiorenzo Galbiati