Indomita: le atlete veronesi e mantovane si raccontano in occasione dell’8 marzo

Si è svolta questa mattina, presso l’Istituto Seghetti di Verona, l’evento Indomita: la figura della donna nello sport.
Il convegno – inserito nel calendario degli appuntamenti del Comune di Verona in occasione della Festa delle Donne 2024 – è stato organizzato dai Centri Giovanili don Mazzi, in collaborazione con il CONI Verona e con la partnership di SportdiPiù Magazine e Nexidia.
La mattinata ha messo a confronto un centinaio di studenti delle classi terze, quarte e quinte con sei campionesse dello sport veronese e mantovano.
Ospiti della mattinata Ingrid Agostelli (canoa), Alessandra Galiotto (olimpionica canoa), Elisa Molinarolo (primatista italiana salto con l’asta), Francesca Pavesi (Circolo Canottieri Mincio Mantova), Rachele Peretti (calciatrice Hellas Verona Women) e Sonia Truzzi (sci nautico).

Vista la ricorrenza è stata anche l’occasione per parlare di tematiche legate alla disparità tra sport maschile e femminile che, nonostante le numerose iniziative degli ultimi anni, è ancora abbastanza marcata.
Nelle oltre due ore di incontro le sportive si sono raccontate, dagli inizi della loro carriera fino ai giorni nostri, in un susseguirsi di aneddoti e testimonianze tra successi, sconfitte, sacrifici e difficoltà.

Il filo conduttore che ha unito le testimonianze di Alessandra, Ingrid, Elisa, Rachele, Francesca e Sonia è la passione, vero e proprio motore che permette di raggiungere grandi obiettivi ma soprattutto di superare i tanti momenti di difficoltà che lo sport alterna ai pochi, ma intensi, momenti di gloria.
Il consiglio che tutte le atlete hanno dato agli studenti è quello di seguire sempre i sogni e di non cedere mai difronte alle difficoltà, perché è proprio dai momenti difficili che nascono i successi e le rivincite, sportive e non.

Indomita è un progetto voluto da Don Antonio Mazzi e sviluppato dai Centri Giovanili che si impegna a costruire un ecosistema mediatico affinché emergano le persone, la società, i valori e le storie – anche di successo – del mondo sportivo femminile. Il network Indomita vuole aiutare le donne di domani a capire che la bellezza non è oggettiva ma la vera bellezza è nell’essenza, nella personalità e non serve esibirsi per farla emergere.Un progetto quindi cheha come obiettivo il coinvolgimento di società sportive che promuovono e svolgono attività in ambito femminile, oltre che atlete.

Aderire ad Indomita significa aderire a un protocollo per uniformare tutti i valori basati sul rispetto della persona, dell’atleta, dell’ambiente, con l’impegno di trasferire valori positivi, consapevoli del loro ruolo sociale nel territorio in cui operano.
Verranno coinvolti i media di settore al fine di diventare – attraverso i social e il web – un media capace di divulgare le storie dello sport femminile.

Indomita in concreto si propone di

  • valorizzare la figura della donna attraverso lo sport
  • dare visibilità allo sport femminile.
  • collegare tutte le società sportive che sul territorio nazionale hanno saputo dare valore allo sport femminile contribuendo a far crescere persone consapevoli.
  • aiutare le giovani donne a trovare un equilibrio interiore durante gli anni dell’adolescenza: lo sport è quello strumento capace di guidare, di mettere basi per una sana crescita.
  • creare un bacino che sia uno dei punti di riferimento per lo sport femminile in Italia.

Per info e adesioni al progetto: info@centrigiovanilidonmazzi.it