La carica del 1000 per la Giornata Nazionale dello sport del Coni Verona

Una grande festa all’insegna di chi ama e pratica lo sport con tante discipline sportive coinvolte: questa è in sintesi la Giornata Nazionale dello sport, celebrazione istituita dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri con la direttiva del 27 novembre 2003, che si svolge contemporaneamente su tutto il territorio Nazionale nella prima domenica di giugno.

Sotto la direzione del CONI, in coordinamento con gli organismi sportivi e le associazioni sportive affiliate ed insieme agli Enti locali, ogni anno i territori si attivano in iniziative, eventi e manifestazioni iniziative volte a valorizzare la funzione dello sport quale fondamentale fattore di crescita e di arricchimento dell’individuo, di miglioramento delle qualità della vita e di responsabilizzazione e rafforzamento della società civile.
Quest’anno la Giornata Nazionale dello Sport è caduta il 4 giugno.
Il CONI Verona, guidato dal Delegato Stefano Gnesato, ha svolto una serie di manifestazioni già a partire da sabato 3 giugno presso le strutture sportive di diversi comuni, coinvolgendo le Amministrazioni di Bovolone, Pressana, San Pietro Incaricano, Veronella e Sant’Anna d’Alfaedo, con quest’ultimo capofila delle manifestazioni, ospitando anche la festa finale dei Centri Coni.
Sono stati oltre un migliaio i partecipanti con il coinvolgimento di atleti, tecnici e dirigenti delle seguenti società: Asd Aiki team Isola Rizza, USD Atletica Pindemonte Verona, SSD Corpo vivo Grezzana, ASD polisportiva Gemina Zimella, ASD Ginnastica Artistica sottosopra Arcole, ASD Pol. Sabbionese Cologna Veneta, US Sant’Anna Alfaedo, ASD Crazy Sambonifacese B & S San Bonifacio, ASD Calcio Bovolone 1918, Fondazione Bentegodi Verona, Guardians rugby Legnago, ASD S. Antonio basket Monteforte d’ Alpone.
All’evento di Sant’Anna d’Alfaedo ha partecipato anche il sindaco di Verona Damiano Tommasi.
“È  stato un weekend di sport e divertimento” – ha commentato Gnesato – “ che ci ha permesso di stare insieme e di porre definitivamente la parola fine sulle limitazioni imposte dall’emergenza Covid. Un sincero ringraziamento alle Amministrazioni Comunali e a tutti i volontari che hanno reso tutto speciale e che hanno permesso che tutto si svolgesse senza problemi. Giornata particolare a Sant’Anna d’Alfaedo dove abbiamo unito sport e cultura grazie ad una visita guidata al Museo Preistorico Paleontologico, conclusasi con un pranzo tutti insieme. Un sincero ringraziamento va a Francesca, Michela, Alberto, Sandro, Vincenzo e Giulia, formatore provinciale dei progetti Centri Coni e Educamp, collaboratori preziosissimi che in questi giorni mi hanno supportato. Un ringraziamento speciale va inoltre a tutte le società sportive che hanno partecipato e ai numerosi genitori presenti, segnale che lo sport unisce ancora. Le società presenti sono state premiate con targhe che certificano la loro qualità e che le rendono ufficialmente Centro Coni. Inoltre, hanno ricevuti materiale sportivo, contributo economico oltre a magliette e cappellini per atleti e tecnici. Insomma, è stata una Giornata dello Sport 2023 che ha confermato come Verona sia una provincia attiva e ricca di sport, tra le più importanti non solo a livello regionale ma anche nazionale. Questi risultati ci gratificano e ripagano l’impegno del Coni Verona anche in vista dei prossimi grandi eventi che si svolgeranno sul nostro territorio nei prossimi anni. Due su tutti: il Trofeo Coni che si svolgerà nella zona del Lago di Garda nell’estate del 2024, che coinvolgerà oltre seimila giovani atleti provenienti da tutta Italia, e ovviamente le Olimpiadi e paralimpiadi Milano-Cortina 2026, evento che vedrà in Verona un crocevia di straordinaria importanza”.