La WITH-U Cestistica cede dopo un supplementare ad Abano Montegrotto

La WITH-U Cestistica esce sconfitta dopo un supplementare dal match casalingo con Abano Montegrotto (77-79) e rimane, stavolta da sola, sul fondo della classifica del girone Veneto della C/Gold. Davvero un periodo sfortunatissimo per la formazione di Dacio Bianchi che nel giro di una settimana ha perso in extremis, e in casa, due scontri diretti contro Santa Margherita e, appunto, Abano Montegrotto
Mattatore dell’incontro Michele Benfatto che l’anno scorso giocava in A2 a Cento: 28 punti, 9 rimbalzi e 35 di valutazione per il lungo patavino, mentre per i padroni di casa il migliore è stato Pacione con 17 punti e 19 di valutazione.

La “Cesta” a metà del primo quarto è avanti 13-10, subisce un parziale di 0-12 chiuso dalla tripla di Berti che permette agli ospiti di prendere il comando delle operazioni (13-22). I biancorossi subiscono ben 25 punti nella prima frazione contro i 16 realizzati, ma nel secondo quarto risalgono sino al -1 (24-25) con un 8-0 grazie alle triple di Bovo e Natali. La contesa prosegue punto a punto, la WITH-U si porta sul +3 dopo la tripla di Buzzi (35-32) ma gli ospiti rispondono da oltre l’arco con Bonetto e Berti e chiudono all’intervallo lungo avanti di 3 (37-40)

Punto a punto anche nel terzo periodo di gioco, nel quale il punteggio si abbassa nettamente: sul 43-42 i veronesi si bloccano, mettendo a segno 6 punti negli ultimi 7 minuti. Il Bam ne approfitta e si riporta avanti, allungando nel finale di tempo con i cesti di Bonetto, Benfatto e Meneghin (50-57 a fine terzo quarto). Nel quarto periodo il ritardo della Cestistica si assesta sui 7-8 punti (59-66 a due minuti e mezzo dalla fine). La tripla di Pacione riapre i giochi a poco più di 2 minuti dal termine (62-66), capitan Fabbian sigla il -2 a 1’:43” (64-66) e Bordato fa 1/2 ai iberi a 1’:22”“ (65-66). Abano Montegrotto non segna più dal campo, Benfatto fa 2/2 ai liberi (65-68) e Bordato pareggia con la tripla del 68-68, con Bolcato che fallisce il tiro-vittoria a 11 secondi dalla fine.

Nel supplementare Meneghin porta i suoi sul +6 (70-76), il rientrante Faccioli e Bolcato mettono i punti del -2 (74-76), divario che rimane sino ad un minuto dalla sirena (76-78). Buzzi fa 1/2 dalla lunetta (77-78), imitato da Meneghin (77-79) e le ultime preghiere di Bolcato e Bordato non vanno a segno.