Merano 2000: tutto pronto per la ripartenza

Dopo la fine anticipata della stagione invernale il 10 marzo e dopo alcune settimane di lavori di revisione obbligatoria degli impianti di risalita, l’area ricreativa di Merano 2000 è ora pronta per la ripartenza per l’estate.

Sabato 30 maggio sono ripresi a funzionare la famosa pista per slittini su rotaia “Alpin Bob” e la Funivia di Merano 2000. Hanno riaperto le porte anche il parco giochi per bambini presso la stazione a monte, Outdoor Kids Camp e lo zoo per bambini con pony, caprette e conigli. Da sabato 30 maggio è aperta anche la via ferrata “Heini Holzer” per tutti gli amanti della montagna e per le famiglie con bambini che hanno esperienza d’arrampicata. La cabinovia di Falzeben aprirà più tardi.

La sicurezza e la salute dei passeggeri e del personale hanno la massima priorità quest’estate a Merano 2000. “La più grande funivia dell’Alto Adige è costruita per trasportare 120 passeggeri. Come provvedimento per il contenimento del virus Covid-19, la capacità di trasporto permessa dal decreto provinciale (80 persone) viene ridotta ulteriormente a massimo 40 passeggeri per cabina della funivia. Inoltre i nostri impianti saranno disinfettati regolarmente e i passeggeri dovranno rispettare regole precise”, spiega Paul Jakomet, direttore della Merano 2000 Funivie Spa. Nelle stazioni degli impianti, nelle cabine, alle casse e nelle eventuali code, i passeggeri devono:

  • disinfettare le mani e indossare guanti protettivi, disponibili gratuitamente all’ingresso;
  • indossare la mascherina protettiva per bocca e naso; a richiesta è possibile acquistare anche una bandana di Merano 2000;
  • mantenere, all’interno delle stazioni, la distanza di sicurezza indicata;
  • mostrare rispetto per gli altri; questo significa anche, tra l’altro, evitare il contatto, non stringere la mano, starnutire sul lato interno del gomito, non spingere.

“Siamo molto felici di poter rendere nuovamente accessibile ai nostri ospiti lo spazio aperto nel verde a 2.000 metri sul livello del mare e di poter offrire tutte le attività del tempo libero come escursioni a piedi, in bicicletta, via ferrata o semplicemente giocare con i bambini all’aperto. In cambio, chiediamo comprensione a tutti gli ospiti per la situazione che si è creata, di rispettare il personale degli impianti di risalita e di osservare le regole”, dice Sonja Pircher, presidente delle Funivie.

Alcuni dei rifugi sono già aperti: il Panorama Bistro presso la stazione a monte della Funivia, la malga Kirchsteiger e la malga Moschwald. Si consiglia di controllare sul sito di Merano 2000 lo status attuale dei rifugi e dei diversi impianti.

L’orario della bassa stagione fino al 26 giugno 2020:

Funivia: dalle ore 9.00 alle ore 17.00

Alpin Bob: dalle ore 10.00 alle ore 16.30.