Milano-Cortina 2026: entro gennaio 2024 la decisione sulla pista di bob

Si è tenuta questa mattina, negli uffici della Fondazione Milano Cortina 2026 presso la Torre Allianz a Milano, l’Assemblea degli Enti Membri del Comitato Organizzatore dei Giochi Olimpici e Paralimpici Invernali del 2026.
Nel corso della riunione il Presidente della Fondazione, Giovanni Malagò, e l’Amministratore Delegato, Andrea Varnier, hanno presentato la consueta relazione semestrale e valutato con gli Enti le indicazioni emerse nella Cabina di Regia dello scorso 5 dicembre 2023.
I temi all’ordine del giorno prevedevano un particolare riferimento alla relazione di SIMICO sullo sliding centre di Cesana Torinese e alla nuova proposta di mantenere viva la progettualità su Cortina d’Ampezzo con la realizzazione di un impianto ridotto e dall’impatto economico contenuto.
In entrambi i casi la Fondazione Milano Cortina 2026 resta in attesa di ricevere i progetti per avviare successivamente una fase di verifica con il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) e le Federazioni Internazionali, e di valutazione dei servizi accessori indispensabili alla realizzazione di una venue olimpica.
La scadenza ultima e non procrastinabile per la definizione della strada da intraprendere è posta – in accordo con il CIO – entro gennaio 2024.
Il Comitato Organizzatore ha poi ribadito agli Enti presenti di aver da tempo avviato, seguendo l’indirizzo espresso dal proprio Consiglio di Amministrazione, una fase di analisi e approfondimento delle caratteristiche degli sliding centre presenti sul panorama internazionale.
Ad oggi i Comitati Olimpici Nazionali (NOC) di Stati Uniti, Germania, Austria e Svizzera hanno fatto pervenire la documentazione necessaria all’analisi posta in essere dalla Fondazione Milano Cortina 2026.