Noi Corriamo da Dio e Centri Giovanili don Mazzi, sportivamente insieme per aiutare i giovani

Una mattinata davvero speciale per i Centri Giovanili don Mazzi quella che si è vissuta sabato 3 giugno presso la sede operativa di Via Bonuzzo Sant’Anna a Verona.
Una nutrita rappresentanza degli atleti dell’associazione Noi Corriamo da Dio ha incontrato il presidente Giovanni Mazzi e lo staff per consegnare loro un assegno di 1600 euro, cifra ricavata dalle iscrizioni alla settima edizione dell’Ecomaratona del Pellegrino, svoltasi lo scorso 13 maggio.
Un contributo importante che andrà a sostenere le iniziative sociali dei Centri Giovanili don Mazzi ed in particolare il progetto Ri-Generazioni che ha come obiettivo quello di costruire nuovi servizi e beni per soddisfare i veri e reali bisogni delle comunità e migliorarne, così, il benessere.

Ospite d’onore della mattinata il Vescovo di Verona Mons. Domenico Pompili che con l’occasione ha potuto conoscere da vicino l’attività dei Centri, i ragazzi presenti nella struttura e salutare telefonicamente don Antonio Mazzi, con la promessa di potersi incontrare di persona al più presto.
A sostegno dell’iniziativa dell’associazione Noi Corriamo da Dio anche Valpolicella Benaco Banca che, con l’iniziativa Adozione di Prossimità, garantisce un ulteriore contributo.
“Siamo felici e orgogliosi di poter sostenere l’attività dei Centri Giovanili don Mazzi” – spiega Massimiliano Bogdanic, presidente di Noi Corriamo da Dio – “perchè anche noi siamo molto vicini al mondo dei giovani. La nostra donazione è una piccola goccia che speriamo possa essere utile per aiutare chi ha bisogno. Per noi l’Ecomaratona del Pellegrino è un momento di sport ma anche di condivisione e preghiera, con l’obiettivo di arrivare al Santuario della Madonna della Corona tutti insieme. Chi è più veloce e più allenato aspetta chi è meno in forma perchè il nostro motto è ‘non lasciare indietro nessuno’. Questo è un messaggio che va oltre lo sport e che rivediamo nella mission dei Centri Giovanili don Mazzi”.
“Ringrazio di cuore Noi Corriamo da Dio” – ha evidenziato Giovanni Mazzi – “per il contributo ma soprattutto per la sensibilità dimostrata nei nostri confronti. Ci siamo conosciuti quasi casualmente ma c’è stata subito sintonia. Sono convinto che in futuro potremo organizzare altre iniziative e condividere altri momenti di solidarietà e di sport, uno dei pilastri su cui si fonda il progetto di don Antonio. Un grazie infine va anche al Vescovo Pompili perchè ha dimostrato, con la sua presenza alla mattinata, una grande attenzione nei nostri confronti, un ulteriore attestato di stima che ci fa guardare al futuro con maggiore ottimismo e fiducia”.