Rana Verona, alla Jesi Volley Cup buon secondo posto

Si chiude con la medaglia d’argento l’avventura di Rana Verona nella Jesi Volley Cup, antipasto della SuperLega che si accinge a cominciare. Nella finale del quadrangolare, la squadra di Coach Stoytchev dà vita a una battaglia contro la Cucine Lube Civitanova sul taraflex del PalaTriccoli, cedendo in quattro set ma mostrando già una buona condizione in vista dell’esordio in campionato. Ottima prova di Amin, capace di finire 20 volte sul tabellino dei marcatori, seguito da Sani a quota 14. Nel complesso, in attacco la formazione scaligera ha chiuso con il 55% di positività in attacco. Mercoledì 18 ottobre ultimo appuntamento amichevole tra le mura amiche contro Trento, mentre domenica 22 c’è il debutto a Taranto. 

Nello schieramento iniziale, Spirito è confermato al palleggio, così come Amin da opposto, mentre in banda ad affiancare Mozic c’è Sani, con al centro la coppia Grozdanov-Cortesia e D’Amico nel ruolo di libero. Dzavoronok tenuto a riposo in via precauzionale per un lieve risentimento muscolare. 

Ottimo approccio anche in questo per gli scaligeri, che trovano subito un break importante soprattutto grazie ai colpi di Amin e Mozic. Il buon vantaggio acquisito si incrementa col passare dei minuti e Rana Verona sblocca la contesa. L’inizio della seconda frazione è favorevole per i marchigiani, che nelle battute iniziali allungano. I ragazzi di Stoytchev accorciano le distanze con il muro a tre stampato da Sani, Cortesia e Spirito e a una super azione collettiva conclusa da Mozic. Gli avversari, però, pareggiano i conti. Al rientro in campo, la gara viaggia sui binari dell’equilibrio. Con un tocco morbido di Cortesia e un muro di Mozic, Verona tenta di staccare la Lube. Le due squadre rispondono colpo su colpo con scambi interessanti, ma dopo un set tirato la spuntano i biancorossi di misura. Nel quarto parziale, Spirito e compagni recuperano dopo una partenza complicata e riducono il gap di svantaggio con l’ace targato Sani. Un diagonale potente di Amin vale il pari. Si gioca punto a punto, ma è la Lube a mettere il sigillo sul confronto. Medaglia d’argento, dunque, per Rana Verona. 

Tabellino 

Rana Verona – Cucine Lube Civitanova 1–3 (25-18; 21-25; 23-25; 22-25)

Rana Verona: Spirito 2, Amin 20, Mozic 9, Sani 14, Mosca, Grozdanov 7, D’Amico (L), Jovovic, Dzavoronok, Cortesia 9, Zingel 1, Batista, Bonisoli (L). All. Stoytchev

Cucine Lube Civitanova: De Cecco 1, Zaytsev 12, Lagumdzjia 20, Nikolov 20, Chinenyeze 8, Diamantini 8, Balaso (L), Thelle, Bottolo 3, Motzo 2, Bisotto, Larizza, All. Blengini

Durata set: 25’; 27’; 30’; 28’; totale: 1h 50’ 

Attacco: Rana Verona 55%; Cucine Lube Civitanova 54%

Muri: Rana Verona 7; Cucine Lube Civitanova 7

Ace: Rana Verona 2; Cucine Lube Civitanova 5