Scaligera Basket consolida il quarto posto in classifica vincendo a Nardò

La Tezenis vince e convince sul parquet di Nardò, conquista due punti fondamentali e guarda con fiducia al big match di domenica 4 febbraio contro la Fortitudo Bologna. Quattro uomini in doppia cifra per Coach Ramagli, guidati da Ethan Esposito a quota 14.

Coach Ramagli si affida al solito quintetto base, con Penna, Devoe, Udom, Esposito e Murphy. Coach Dalmonte, alla prima sulla nuova panchina, schiera Smith, Stewart, La torre, Iannuzzi e Parravicini. Parte forte la squadra ospite, che mette a referto un parziale di 0-9, coi 7 punti di Ethan Esposito. A fermare l’emorragia dei pugliesi ci pensa il capitano La Torre, con una bomba dalla distanza. Subito minuti per il rientrante Massone, dati anche i 2 falli nei primi 5 minuti per capitan Penna. Dopo un paio di buoni canestri degli americani di Nardò, ci pensa Gabe Devoe a risbloccare Verona, con un ottimo gioco da 3 punti. 8-14 al 6’. Iannuzzi e Devoe si scambiano un paio di canestri al ferro, e Verona mantiene 3 punti di vantaggio a 1’20’’ dalla fine del primo periodo. E’ di Ferrara l’ultimo canestro del quarto, che prende un ottimo rimbalzo d’attacco e fissa il parziale sul 15-18.

Riparte il secondo quarto con un ottimo rimbalzo offensivo di Gazzotti e l’assist per la tripla di Stefanelli. Risponde il migliore per ora della squadra casalinga, Stewart Jr., 17-21 all’11’. Ancora una tripla dalla punta di Stefanelli, che tocca quota 10 punti personali. Coach Dalmonte, dopo una palla persa della propria squadra, è costretto a chiamare il primo time-out dell’incontro al 13’ sul 19-26. Al rientro, un grande canestro di Esposito dal post basso e una tripla di Udom fanno toccare alla Tezenis il massimo vantaggio: +12. Dopo una fase centrale di secondo quarto caratterizzata dai tanti falli da ambo le parti, è Verona a sfruttare i tiri dalla lunetta col 2-2 di Lorenzo Penna: 20-35 al 17’. Il canestro al ferro di Iannuzzi, sommato alle due palle perse consecutive della formazione gialloblù, costringe coach Ramagli a chiamare il primo time-out con 2’15’’ da giocare all’intervallo lungo. Un buon impatto dalla panchina di Parravicini e Nikolic permette a Nardò di accorciare sul -10. Il canestro di Murphy seguito dall’1-2 dalla lunetta di Iannuzzi scrivono 28-39 all’intervallo lungo.

Il match ricomincia col layup di Smith, risponde subito Esposito con la tripla e il 12 punto personale. Quattro punti consecutivi di Udom, i primi in transizione e gli altri dalla lunetta, permettono alla Tezenis Verona di mantenere un buon distacco 33-46 al 25’. Prove generali di fuga per la squadra scaligera; Esposito domina sotto canestro, prima con un rimbalzo offensivo e successivamente con un canestro dal campo: 33-51 al 27’. Continua a giocare una pallacanestro corale la Tezenis Verona, con la bomba di Gazzotti servito da un assist di Federico Massone. Maspero trova una tripla allo scadere dei 24, che riporta a -18 il distacco di Nardò: 40-58 il risultato a 10’ dal termine.

Ottima azione della Tezenis ad aprire l’ultimo parziale, finalizzata dalla tripla dall’angolo di Gajic. Stewart prova a rimanere attaccato al match con un bel canestro dal campo, risponde Massone col 2/2 ai liberi per mantenere il vantaggio di 20 punti per la squadra ospite: 44-64 con 6’ da giocare. Iannuzzi continua a lottare sotto canestro, ma le basse percentuali di Nardò dalla linea dei 3 punti non permettono alla formazione di casa di colmare il gap: -18 e 4’30’’ da giocare. Alla tripla di Baldasso risponde Murphy col tap-in vincente: 49-66 e partita ormai indirizzata. Devoe dal palleggio, La Torre dalla distanza e Iannuzzi dall’interno dell’area sono gli ultimi sussulti di una partita ormai in cassaforte della squadra veronese. E’ 57-69 il risultato finale per i ragazzi di Coach Ramagli.

HDL Nardò Basket – Tezenis Verona 57-69 (15-18, 28-39, 40-58)
HDL Nardò Basket: Smith 10, Iannuzzi 13, Stewart Jr 12, Baldasso 3, La Torre 8, Nikolic 2, Maspero 3, Barbone ne, Sportillo ne, Donda ne, Ferrara 4, Parravicini 2. All. Dalmonte
Tezenis Verona: Devoe 8, Esposito 14, Penna 5, Bartoli S. ne, Gazzotti 3, Gajic 3, Stefanelli 10, Massone 2, Udom 13, Murphy 11. All. Ramagli