Scaligera Basket ok con Cento, ora sotto con Casale

La Tezenis Verona vince l’ultima uscita di regular season, mettendo ko la Baltur Cento per 74-70. Una vittoria che conferma al 4° posto i gialloblù di coach Dalmonte; risultato che arriva anche senza attendere l’esito della gara di Treviso dove Udine, ko in trasferta, ha chiuso staccata in classifica di due punti.
Verona chiude la regular season con un record di 19 partite vinte e 11 perse, con 38 punti, migliorando così il risultato della passata stagione.
L’abbinamento per gli ottavi di playoff è con Casale, settima nel girone ovest. A Verona Gara 1 e Gara 2: si giocherà domenica 28 aprile alle ore 18.00 e martedì 30 alle 20.45.
Dalmonte propone la classica formazione con Amato, Vujacic, Severini, Udom e Poletti.
Cento parte con grande determinazione. Tafaj, Gasparin e White conducono la Baltur nel break di 0-7. Candussi sblocca la Tezenis (3-7) ma è ancora la squadra guidata da Bechi a trovare, prima con Tafaj e poi con Benfatto, due canestri da sotto (3-11). Vujacic trova 5 punti consecutivi ma la Baltur continua a macinare punti, confermandosi con le triple di White e Taylor(8-21 ). Cento mantiene l’acceleratore premuto fino alla conclusione dei primi 10 minuti di gioco (13-25).
La reazione gialloblù nei primi due minuti e mezzo del secondo quarto è rabbiosa. Amato, Ferguson e Candussi alzano le medie in attacco e la difesa scaligera chiude le maglie propiziando un break che porta la Tezenis fino ad un possesso di distanza (26-29). La gara si accende azione dopo azione, è Poletti, con un gioco da tre punti, a fissare il punteggio sul pareggio (31-31). Sui tiri spenti sul ferro di Poletti e Vujacic, Cento costruisce un nuovo allungo. La tripla di Taflaj (tredicesimo punto) è solo una scintilla per gli ospiti perché Verona si mantiene concreta e fluida, recuperando fino al 41-42, punteggio con il quale si va al riposo lungo.
E’ un inizio di secondo tempo scoppiettante nei primi secondi, con Vujacic e Taylor, che poi rallenta ma solo nel punteggio. A 3:46 dal termine del quarto, il parziale è di 4-6 per Cento, nonostante la grande intensità in campo. A comandare sono le difese e il distacco rimande sempre di un possesso. La Tezenis tiene alta la concentrazione: Candussi, in allontanamento, pareggia sul 49 ma negli ultimi 120 secondi Cento prova a piazzare il guizzo decisivo prima di chiudere sul 53-55.
Ultimi dieci minuti con la tensione che sale all’AGSM Forum. Punteggio basso e grande adrenalina con la Tezenis che allunga sul +2 con il libero di Severini (61-59). Vujacic si infila nella difesa avversaria e va ad appoggiare il 63-59, poco dopo seguito da Ferguson (65-59). Finale rovente, Cento ci prova fino alla fine. Poletti esce per un problema alla caviglia a pochi secondi dalla sirena, i liberi di Ferguson, a 3 secondi dalla fine, sono la pietra per la vittoria finale: si chiude sul 74-70.

Tezenis Verona – Baltur Cento 74-70 (13-25, 28-17, 12-13, 21-15)
Tezenis Verona: Jazzmarr Ferguson 18 (4/4, 2/9), Aleksander Vujacic 16 (2/3, 3/9), Andrea Amato 15 (2/2, 3/6), Francesco Candussi 11 (3/3, 1/3), Mattia Udom 4 (1/3, 0/1), Iris Ikangi 4 (0/1, 1/3), Mitchell Poletti 3 (1/3, 0/2), Andrea Quarisa 2 (1/1, 0/0), Giovanni Severini 1 (0/1, 0/3), Mirco Cacciatori 0 (0/0, 0/0), Francesco Oboe 0 (0/0, 0/0), Omar Dieng 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 16 / 27 – Rimbalzi: 34 8 + 26 (Mitchell Poletti 7) – Assist: 9 (Andrea Amato 4)
Baltur Cento: Tyshawn Taylor 22 (8/14, 1/9), Celis Taflaj 16 (4/6, 2/4), Giovanni Gasparin 12 (4/6, 0/4), James White 7 (2/6, 1/2), Alberto Chiumenti 6 (2/3, 0/0), Michele Benfatto 5 (2/3, 0/0), Yankiel Moreno 2 (1/4, 0/1), Michele Ebeling 0 (0/0, 0/0), Sergio Invidia 0 (0/0, 0/0), Giorgio Di bonaventura 0 (0/0, 0/0), Giacomo Manzi 0 (0/0, 0/0), Simone Balducci 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 15 – Rimbalzi: 33 8 + 25 (Giovanni Gasparin 9) – Assist: 9 (Michele Benfatto 3)