Sport Expo 2024, oltre 44mila presenze per la settimana dello sport veronese

Termina oggi la Sport Expo Week, settimana dello sport veronese. Grande la partecipazione nelle diverse circoscrizioni e federazioni sportive in settimana e nel weekend presso i padiglioni 10, 11 e 12, con oltre 44 mila partecipanti totali. «Si è aperta una nuova pagina di Sport Expo – commenta il sindaco Tommasi – che proseguirà». Da Aces Europe anche l’offerta di candidare Verona come città europea dello sport 2027. 

Dopo gli appuntamenti settimanali di Sport Expo and the City, con Fuori Expo e Playground, si è concluso oggi anche l’appuntamento fieristico di Sport Expo, l’evento dedicato ai bambini dai 6 ai 14 anni che riunisce in un solo luogo diverse discipline sportive da scoprire e sperimentare. Si chiude così un’intensa settimana in cui lo sport è stato protagonista a Verona con diverse iniziative dedicate a bambini, bambine, ragazzi e ragazze dai 3 ai 20 anni e che ha coinvolto oltre 44 mila partecipanti. 

Da venerdì 15 fino a domenica 17 marzo i padiglioni numero 10, 11 e 12 hanno accolto i giovani e le loro famiglie e all’interno della fiera si è promossa l’inclusione e un sano e corretto stile di vita, fondato sulla pratica sportiva e sulla corretta alimentazione, grazie alla partecipazione di federazioni e società di Verona e provincia. Un appuntamento che si conferma un successo, come testimoniano i grandi numeri. Un’ottima risposta dalle realtà sportive veronesi, nonostante alcune, all’ultimo momento, non siano riuscite ad organizzarsi garantendo il consueto apporto alla grande festa che è Sport Expo.

Tanti gli appuntamenti e le dimostrazioni sportive in questi giorni di evento. Si è partiti venerdì 15 marzo con una giornata dedicata alle scuole, mentre sabato 16 e domenica 17 spazio alle famiglie, con un calendario fitto di eventi articolato tra sport più tradizionali e altri più innovativi, come Taki No Kan, Cheerleading, Palla Tamburello, Arrampicata, Pattinaggio o Pesca Sportiva. Nell’area spettacoli si sono alternate esibizioni di Danza sportiva, Ginnastica ritmica, Baskin, Calcio integrato, Minirugby, Baseball, Calcio femminile e Aiki-jujutsu. 

Dopo l’inaugurazione è tornato a Sport Expo il sindaco di Verona Damiano Tommasi, che ha fatto visita ai padiglioni sia sabato che domenica. «Concludiamo oggi una bella settimana che ha aperto una nuova pagina di Sport Expo – ha dichiarato -, che continuerà perché animare le piazze, i quartieri e far attivare le risorse mettendole in connessione tra loro è uno degli obiettivi che ci siamo dati come amministrazione e che sta avvenendo anche grazie ad eventi come questo. Sono contento che la settimana si sia aperta con un convegno dedicato al valore diplomatico dello sport, al suo essere collante per le nostre comunità, in questi momenti storici in particolare; in vista delle giornate olimpiche che ci attendono è stato un bel modo per inquadrare lo sport dentro la nostra città. Il weekend in fiera si conferma una modalità unica per provare, promuovere e vivere lo sport. Ora è necessario renderlo efficace e ci auguriamo che quanto introdotto quest’anno con l’expo qrcode possa dare continuità alle federazioni, alle associazioni sportive, agli enti di promozione e alle realtà territoriali delle amministrazioni per proporre sul territorio le discipline che i ragazzi hanno provato, rendendo efficace anche durante l’anno l’attività di quello che vuole essere sport expo». 

La prima edizione della Sport Expo Week con il coinvolgimento di scuole superiori, cittadinanza nelle diverse circoscrizioni durante la settimana, scuole elementari, medie, famiglie e giovani di Verona e provincia con le 50 discipline sportive presenti nella grande kermesse di Sport Expo in fiera, ha riscosso grande interesse e successo, come viene confermato anche dalla segreteria organizzativa dell’evento.

A far visita a Sport Expo, nella giornata di sabato 16 marzo, anche il vescovo di Verona, Mons. Domenico Pompili. «Una manifestazione che trasmette ai giovani un messaggio chiaro, ovvero che senza un corpo coltivato non si va da nessuna parte. Lo sport è un modo per compensare quel modo di vivere un po’ astratto al quale ci porta la tecnologia.  Sport Expo è un modo per condividere l’esperienza sportiva che deve essere resa sempre più accessibile a tutti». 

Sempre nella giornata di sabato 16 si è tenuto il convegno “L’S-Factor del Veneto”, promosso dall’Assessorato allo Sport e Direzione Beni Attività Culturali e Sport della Regione Veneto, per raccontare la vocazione sportiva della nostra regione, premiata da Aces Europe con il titolo di Regione Europea dello Sport 2024. «Quello messo in campo dalla Regione del Veneto per il 2024 è uno sforzo importante con risorse per oltre 27 milioni di euro, di cui 24,7 milioni dedicati all’impiantistica sportiva e la parte restante alla pratica sportiva, tra supporto alle associazioni nell’acquisto di materiali e nell’organizzazione di eventi sportivi – ha dichiarato l’assessore allo Sport della Regione del Veneto Cristiano Corazzari -. Siamo una palestra a cielo aperto, il Veneto è terra di sport, lo dicono i numeri che parlano di 650 mila tesserati, e 13 mila società sportive attive. Meritano di essere messi in rilievo anche i dati sullo sport paralimpico veneto: oggi ci sono 428 società e 2500 atleti contro le 39 società attive nel 2005 con 900 atleti. Per questo la Regione del Veneto vuole fare la sua parte attraverso il Piano annuale dello sport» A sorpresa, durante il convegno, l’associazione no profit con sede a Bruxelles Aces Europe ha offerto al sindaco Tommasi la candidatura di Verona città europea dello sport 2027. 

A simboleggiare l’importanza di Sport Expo nel panorama sportivo giovanile anche numerosi atleti professionisti, che hanno presenziato nei giorni di manifestazione. Tra gli atleti dei corpi militari erano presenti Anna Polinari, velocista dei Carabinieri, Andrea Dallavalle, triplista delle Fiamme Gialle, Amedeo Tonelli e Karen Hervat, arcieri Aeronautica Militare, Aurora Bortolazzi cavaliere Aeronautica Militare, Ludovica Montecchia, atleta del Pentathlon Moderno sempre per l’Aeronautica Militare, e Valentina Scandolara, ciclista del Centro Sportivo Esercito. Presenti anche Thomas Henry, Juan Manuel Cruz, Margot Shore e Christianna Kiamou dell’Hellas Verona e Women Hellas Verona, e Nemanja Gajic e Liam Udom della Scaligera Basket. 

LE REALTÀ SPORTIVE

Un grazie va a tutte le realtà che sono tornate a promuovere le proprie discipline nel corso di Sport Expo Week, come l’85° Reggimento Addestramento Volontari Verona dell’Esercito, la Fondazione Bentegodi, l’Hellas Verona FC, il Verona Volley, la Scaligera Basket e la Virtus Verona s.r.l. Non sono mancate la FIP- Federazione Italiana della Pallacanestro, la F.A.S.I. – Federazione Arrampicata Sportiva Italiana, la FIBS – Federazione Italiana Baseball e Softball, la FIPAV – Federazione Italiana Pallavolo e la F.I.R. – Federazione Italiana Rugby con le società del territorio. Hanno confermato la loro presenza anche la FIPSAS – Federazione Italiana Pesca Sportiva, la FIJLKAM – Federazione italiana Judo Lotta Karate e Arti Marziali con il Comitato Regionale Veneto Judo, la FITP – Federazione Italiana Tennis e Padel, la FIV – Federazione Italiana Vela, la ACSI – Settore Arti Marziali Sport da Combattimento, l’AICS – Associazione Italiana Cultura Sport ed il CUS – Centro Universitario Sportivo di Verona. Non sono mancate, inoltre, la UISP aps, i Redskins Verona, l’Agorà – Associazione per lo Sviluppo della Formazione, il Club Alpino Italiano, la 4 ª Circoscrizione e la Polizia Locale del Comune di Verona, la Grande Sfida Onlus a.s.d., Sport di Più magazine, il Comitato Provinciale Tamburello Verona, l’Athletics Cheerleading, l’Horse Valley a.s.d., il Family Events, il King Rock, il Parkour Verona a.s.d., la Love Soccer a.s.d., la Nuova Guarino a.s.d., l’Associazione Pugilistica Scaligera, la Straverona, il Verona City Handball e Verona Scherma.

*

Sport Expo Week è organizzato dal Comune di Verona e Città Sane, in collaborazione con Regione Veneto – Regione Europea dello Sport, Università degli Studi di Verona Dipartimento di Neuroscienze, Biomedicina e Movimento, MIUR Veneto, Ufficio Educazione Fisica e Sportiva di Verona, Verona Fiere, ULSS 9 Scaligera, FIPAV – Federazione Italiana Pallavolo Verona, Fondazione Marcantonio Bentegodi. L’evento gode del patrocinio del CONI, di Sport e Salute, di ICS – Istituto per il Credito Sportivo e Fondazione Milano Cortina 2026 – progetto educational GEN 26. La segreteria organizzativa è a cura di DNA Sport Consulting. 

Si ringraziano per il supporto i Partner di Sport Expo Week, ovvero AGSM AIM, BCC Valpolicella Benaco Banca e Automotive Partner Kia – Sevencar; partner del Playground è stato Primacasa Borgo Venezia, mentre il media partner Radio Pico. Migross è stato fornitore ufficiale, Autostrada del Brennero SpA, Acque Veronesi e Parco Natura Viva fornitori istituzionali, mentre PressArt, Gazebo Flash, UP Rent, ATV e Spazio Visibile hanno contribuito come fornitori.