Sportcity Day: il 17 settembre – dal sud al nord – la carica delle 101 città

La ‘Rivoluzione Dolce’ promossa e perseguita in questi anni dalla Fondazione Sportcity, che ha avuto un clamoroso riscontro nei giorni scorsi nel meeting di Salsomaggiore, il cui focus è stato il benessere sportivo nelle città e l’attività all’aria aperta, culminerà con la terza edizione dello Sportcity Day, l’evento che offre gratuitamente ai cittadini la possibilità di trascorrere una giornata unica nel suo genere.

La crescita esponenziale del nuovo modo di intendere lo sport destrutturato, ed il suo radicamento nel comune pensiero, è testimoniata dai numeri importanti che la manifestazione, in programma il prossimo 17 settembre 2023, ha già raggiunto sin da oggi, a cinque mesi dall’evento, toccando un traguardo che demolisce ogni precedente primato di partecipazione.

Saranno 101 le città, con una previsione di partecipazione che supererà quota 150.000 persone attive, che organizzeranno in piazze, parchi e aree attrezzate, in contemporanea, una giornata di sport e benessere a per tutti i cittadini offrendo loro la possibilità di cimentarsi liberamente in oltre 60 attività sportive. L’Italia intera quel giorno si trasformerà in una immensa palestra a cielo aperto, ed un comune denominatore unirà la penisola da nord a sud.

“Possiamo dire che è la carica dei 101! Siamo partiti due anni fa con 17 città, lo scorso anno furono 35, ed ora siamo arrivati incredibilmente a questo numero straordinario, superando ogni più rosea aspettativa – sostiene Fabio Pagliara, Presidente Fondazione Sportcity -. Dal sud al nord, isole comprese, dalle piccole cittadine a praticamente tutti i capoluoghi di regione, il 17 settembre sarà una sorta di festa nazionale della cultura del movimento e del benessere. Per questa edizione, comunque, ci fermiamo a questo numero non inserendo altre città nonostante arrivino frequenti richieste. Contestualmente, offriamo fin d’ora agli amministratori la possibilità di aderire all’edizione del 2024, che organizzeremo non più a numero chiuso: un’altra sfida che siamo certi vinceremo”.

Il 17 settembre prossimo, dunque, sarà una giornata dove verrà diffusa concretamente in tutta Italia la cultura del movimento, attraverso le attività di sport destrutturato, che produce benessere e felicità sociale.