Tezenis sconfitta anche a Mantova (84-80)

Sconfitta esterna per la Tezenis Verona sul campo della Staff Mantova. 84 a 80 il punteggio finale al termine di una gara che ha visto i gialloblù arrivare sul +8 durante il terzo quarto ma anche sul -12 nell’arco degli ultimi 10 minuti.

Poi una lunga rincorsa fino al -3 a pochi secondi dalla fine quando la Tezenis ha avuto anche la possibilità di impattare nel punteggio ma le triple di Tomassini si sono spente sul ferro.

4 a 4 dopo i primi tre minuti di gara con Weaver da una parte e Candussi dall’altra marcatori del match.

Con Ceron e Candussi che colpiscono da tre punti, il punteggio va sul 7 a 7 ma dopo l’infrazione di passi di Ferrara è Severini a colpire, appoggiando al vetro il primo vantaggio della Tezenis. Il gioco da tre punti di Tomassini regala a Verona il +5 (7-12) e la gara aumenta improvvisamente di ritmo.

I primi due punti di Jones valgono il 16-20, punteggio con il quale si chiude il primo quarto.

Il break di 5-0 in apertura di secondo quarto riporta avanti la Staff Mantova. Sul 21-20 coach Diana chiama i suoi in panchina, Janelidze sblocca i gialloblù con due liberi. È ancora il lungo della Tezenis a trovare punti preziosi per la formazione di coach Diana (25-25) dopo quattro minuti di gioco.

Mantova sfrutta solo a metà l’antisportivo fischiato a Tomassini e la Tezenis ne approfitta per rimanere in parità sul 28-28.  La gara rimane in equilibrio, i padroni di casa provano a scappare ma con Jones e Candussi la Tezenis torna avanti (37-39). Nell’ultimo minuto Mantova ribalta il punteggio e chiude avanti 41-39.

Dopo la tripla di Ghersetti che apre il secondo tempo, la Tezenis torna in parità con un break di 0-5 (44-44). L’antisportivo fischiato a Cortese mette in ritmo Severini che segna i liberi e tripla (46-51). La difesa gialloblù ferma l’attacco virgiliano e Severini colpisce ancora dalla lunga distanza. La Tezenis si regala il massimo vantaggio sul 46-54.

Le emozioni non mancano: Mantova recupera e Verona risponde. Due palle recuperate consecutive, con altrettanti possessi positivi dei padroni di casa rimettono in equilibrio la gara. All’ultimo secondo è James, in contropiede, a mettere il 63-61.

Anche l’ultimo quarto si apre con una tripla. È quella di James (66-61), unico canestro nei primi 2 minuti di gioco. Coach Diana chiama i suoi in panchina ma a sei minuti dalla fine, Verona è costretta a registrare il -12 (75-63).

Dall’83-71 inizia una lunga rimonta per i gialloblù fatta di pressing a tutto campo e soluzioni offensive che consentono di riavvicinarsi fino all’83-80. La Tezenis ha in mano due volte la palla del possibile pareggio ma le triple di Tomassini si spengono sul ferro. Il fallo su James manda l’americano in lunetta a 8 secondo dal termine che fa 1 su 2 e fissa il punteggio finale sull’84-80.