Verona capofila agli European Orienteering Championships 2023

Procede spedita la macchina organizzativa degli European Orienteering Championships guidata dal PWT Italia, che ha ospitato la delegazione internazionale della IOF-International Orienteering Federation,giunta dalla Svezia con il CEO Henrik Eliasson per visitare le location in cui dal’1 all’8 ottobre si svolgeranno le competizioni. Per la prima volta nella penisola, gli Europei Sprint di corsa orientamento saranno validi come finali di Coppa del Mondo, con i patrocini di Sport e Salute, del Consiglio Regionale del Veneto, del Comune di Verona, della Provincia e della Città di Vicenza, del Comune di Soave. 

Un grande lavoro di squadra per i Campionati, che saranno trasmessi in diretta tv in 10 nazioni, per un totale stimato di 12 milioni di spettatori, e saranno promotori di un indotto sul territorio di 2 milioni di euro derivato dalle 14 mila presenze turistiche, in particolar modo dai Paesi Scandinavi.

Verona sarà città capofila accogliendo il 4 ottobre le sfide su distanza Sprint per incoronare il campione e la campionessa continentali. Gli incontri hanno portato alla decisione di collocare il turno di qualificazioni, in calendario al mattino, nel quartiere universitario Borgo Venezia, i cui studenti saranno coinvolti insieme ai cittadini, ai neofiti e alle famiglie per scoprire questa divertente disciplina con attività in fase di definizione. Nel pomeriggio si terranno, invece, le finali nelle strade del centro storico con partenza e arrivo nella magnificente Piazza Bra. Gli atleti potranno usufruire come luogo di ritrovo della Pista di Atletica “Consolini” e avranno la possibilità presso stand dedicati nelle Arene gara, fulcro della kermesse, di scoprire le eccellenze enogastronomiche territoriali. 

La manifestazione sarà, quindi, tra le prime opportunità di connessione tra Verona e il pubblico scandinavo in vista della cerimonia di chiusura delle Olimpiadi e di apertura delle Paralimpiadi di Milano Cortina 2026. Il sopralluogo è stato, inoltre, suggellato, dall’incontro tra il sindaco Damiano Tommasi e la delegazione della IOF, che condivide con la città veneta gli stessi colorigiallo blu della bandiera.

I sopralluoghi sono poi continuati anche a Soave, accompagnati dall’incontro con il sindaco Matteo Pressi, dove il 6 ottobre pomeriggio andrà in scena la spettacolare Sprint Relay, che decreterà al cospetto del Castello Scaligero i mixed team più forti composti da uomini e donne. Accoglienza del vicesindaco Matteo Celebron anche a Vicenza, dove l’8 ottobre saranno conferiti i titoli individuali Sprint knock-out, con qualificazioni al Parco Querini e quarti, semifinali e finali concentrate nell’area di Piazza dei Signori. 

Abbiamo effettuato i sopralluoghi – dichiara il Team Manager di PWT Italia Gabriele Vialeper individuare la migliore collocazione delle Arene gara da un punto di vista tecnico e logistico. Oltre a dare il massimo lustro alle bellezze delle città, la nostra priorità è rispettare le esigenze della cittadinanza, che ci auguriamo possa essere partecipe all’evento, e tutelare i beni monumentali. Abbiamo studiato il posizionamento delle troupe televisive, dotate di telecamere fisse e mobili, e delle mixer zone per le interviste con annesso maxischermo, che consentirà di seguire al meglio le gare oltre alla diretta streaming”. Prossimo appuntamento per l’organizzazione dei Campionati sarà Sport Expo alla Fiera di Veronadal 10 al 12 marzo, dove sarà possibile provare sul campo la disciplina grazie alla sinergia con il charity partner Centri Giovanili Don Mazzi e al coinvolgimento di FISO Veneto e dell’associazione Orient ExpressVerona. Il cammino promozionale, invece, proseguirà a fine aprile in occasione della 1° tappa di Coppa del Mondo in Norvegia, dove PWT Italia presenterà il programma a livello internazionale.