Veronascherma in festa: la spada maschile è in serie A2!

Un fine settimana da incorniciare per i colori di VeronaScherma, che torna dalla trasferta di Piacenza con un grandissimo risultato, ovvero la promozione in serie A2 della squadra maschile di spada. Presso il polo fieristico Piacenza Expo da giovedì 21 a domenica 24 sono scesi in pedana quasi 1500 atleti provenienti da tutta Italia, per una quattro giorni di scherma di altissima qualità.

Per VeronaScherma una promozione suggellata da un quarto posto finale, conquistato con grande carattere da Yosniel Viñales IznagaZeno PighiPierfrancesco Righetti e Matteo Pontieri. Un epilogo da incorniciare, frutto di un approccio alla competizione ottimale da parte dei ragazzi che sin dalle prime battute hanno messo in pedana determinazione e concentrazione.

La gara. Il girone iniziale si è presentato subito molto difficile vista la posizione di partenza che vedeva VeronaScherma al 12° posto su 16 squadre, con in palio quattro promozioni e con il rischio di quattro retrocessioni.
Nelle fasi eliminatorie del girone, Veronascherma ha affrontato Pentamodena (4^), Club Scherma Roma (5^) e Giannone Caserta (13^). Tre incontri e tre sconfitte difficili da digerire: con Pentamodena 41-42 alla priorità, Club Scherma Roma 44-45 sempre alla priorità e contro Caserta 37-45.
Il 14° posto dopo il girone preliminare non rendeva giustizia. Dopo un comprensibile momento di scoramento, durante l’attesa dei turni di eliminazione diretta, la squadra si è compattata e ha trovato la giusta carica e concentrazione.
Nel primo assalto di diretta, i gialloblu hanno subito ottenendo la rivincita, sofferta ma meritata, contro Club Scherma Roma. Il risultato finale di 44-43 la dice lunga sull’andamento della sfida, un punto su punto avvincente che ci ha visto ottenere lasciapassare per i playoff.
Nel secondo assalto di diretta, ai quarti di finale, Verona ha sfidato Pentamodena, vincente agli ottavi contro Caserta. Un assalto iniziato bene, con i veronesi avanti di una stoccata alla fine della prima frazione (15-14). La seconda frazione ha visto Pentamodena rovesciare il risultato e portarsi sul 24-30.
A questo punto Pighi & C. hanno dato fondo a tutte le risorse disponibili e, grazie ad un recupero incredibile, sono riusciti a recuperare lo svantaggio negli ultimi tre assalti, vincendo 45-42 e centrando di fatto la promozione.
A questo punto, probabilmente a causa di un fisiologico quanto comprensibile calo di tensione, VeronaScherma ha perso in semifinale contro CUS Catania 30-45, al termine di un assalto molto sottotono, durante il quale i nostri avversari hanno sfruttato al meglio ogni nostra disattenzione.

Nello spareggio per il terzo posto contro Frascati Scherma si è assistito ad un altro assalto molto tirato, un testa a testa prolungato, sempre incerto, con un distacco di una o due stoccate. L’ultimo assalto, iniziato con il punteggio di 37-38, è stato molto intenso ed emozionante con continui ribaltamenti di fronte. Alla fine, Frascati ha avuto la meglio aggiudicandosi l’incontro con il risultato di 45-41. VeronaScherma non sale sul podio ma festeggia comunque un ottimo risultato, la conquista della serie A2, terza promozione in tre anni, dopo la conquista del titolo nazionale in serie C1 e il 3° posto in serie B2.

“Questa formazione” – spiega il Maestro Cristiano Magnani – “ci sta regalando grandi soddisfazioni ed è un grande orgoglio per la nostra società. La promozione in A2 è un premio per i ragazzi che sono scesi in pedana ma anche per tutti i componenti di VeronaScherma, dai tecnici, ai dirigenti, agli atleti. Un grazie a Yosniel, Zeno, Pierfrancesco e Matteo per le emozioni che ci hanno regalato e per questa serie A2, obiettivo che deve però essere uno stimolo per continuare a crescere e a migliorare, un punto di partenza per il futuro e per affrontare al massimo la parte finale di questa stagione, molto impegnativa e ricca di appuntamenti”.