With U Cestistica festeggia, Corno si arrende

Prima vittoria casalinga, ma la nota positiva è un’altra: finalmente la With U gioca d’insieme dall’inizio all’ultimo possesso. Qualità che le consente di mettere altri due punti in classifica per il secondo successo di fila, e di perfezionare la fiducia all’interno del gruppo biancorosso che domenica sarà sul campo di Trieste, formazione che ama molto giocare in attacco. E’ qui che interviene coach Bianchi, non ancora del tutto soddisfatto della prova difensiva dei suoi ragazzi: «Abbiamo subìto 12 punti in due minuti e mezzo e non va bene, dobbiamo tornare ad essere più aggressivi fisicamente e mentalmente soprattutto in vista della prossima trasferta contro un avversario rinomato per il suo talento in attacco».Sfida combattuta, alternanza nella conduzione di gioco e fra i biancorossi nel consegnare punti alla tabellone. Bene in avvio il gruppo che risale dal 2-12, pareggiando sul 16 con Caridi e guadagnando un tesoretto al riposo. Ancora più in evidenza Buzzi, Faccioli e Natali nella ripresa, con l’ex di Isola che gioca la sua miglior partita mostrando di aver preso confidenza con la categoria. Fisicamente tutta la squadra gode di buona salute.Più volte sopra i 10 punti di vantaggio, Pacione e compagni ricacciano sempre indietro, divario in doppia cifra, gli udinesi mai domi e che nel disperato tentativo di ribaltare all’87-77 dell’ultimo minuto, mettono in campo tutte le energie rimaste limando 87-84 a -15”, favoriti anche dall’1/4 dalla lunetta.Alla fine però arriva il primo successo al Don Calabria, secondo di fila. «Sono contento per i ragazzi, veniamo da due settimane in cui si sono allenati molto bene. I due punti ci servono per tutto quello che concerne la costruzione della squadra» continua Bianchi. Adesso, però, si resetta subito. Va fatto un ulteriore passo in avanti. Testa a Trieste.