With-U Cestistica Verona, ecco Ousmane Gueye

Un altro veronese alla With-U Cestistica: la società biancorossa si è assicurata le prestazioni per la prossima stagione sportiva di un volto notissimo a Verona e non solo, Ousmane Gueye.

Lunghissimo il curriculum della guardia nata in Senegal nel 1982 e cresciuta nel vivaio della Scaligera Basket: la prima esperienza fuori Verona è nell’Aquila Trento, stagione 2002/03, allora militante in B2. Seguono poi due stagioni in B/Eccellenza a Riva del Garda e altre due nella medesima categoria a San Severo (2005/06) e Ferentino (2006/07). Nel 2007/08 il ritorno a Verona, dove gioca quattro stagioni in maglia Tezenis tra B, A/Dilettanti e LegaDue, categoria quest’ultima nella quale rimane anche nella stagione 2011/12 con la canottiera di Scafati. Nella stagione successiva scende in DNA prima a San Severo e poi a Udine, mentre nel 2014/15 inizia per lui una lunga parentesi nelle Marche: Recanati (A2 Silver), Jesi (LegaDue), due anni a Montegranaro con promozione in A2 il primo anno (2016/17) e conferma il secondo (2017/18), infine in Abruzzo a Chieti in B (2018/19) e di nuovo nelle Marche, ad Ancona, sempre in B (2019/20).

L’impegno di “Ous” alla Cestistica non sarà soltanto quello sul campo, ma allenerà pure una squadra del settore giovanile biancorosso. La sua esperienza con i giovani è infatti molto consolidata dato che da diversi anni funge da istruttore/dimostratore al Folgaria Basketball Camp, dove ha conosciuto il suo neo compagno di squadra Solly Stansbury.

«Esatto, ritrovo l’amico Solly – ci conferma Ousmane – E sono contento di tornare a casa dopo tanti anni. Arrivo in una società che valorizza i giocatori veronesi, una delle poche, direi. Mi auguro di fare un campionato di vertice, non sarebbe male il prossimo anno avere una squadra di Verona in B».

Queste invece le parole del dirigente della “Cesta” Gianpietro Mirandola: «È un paio d’anni che proponiamo a Ousmane, tra scherzi e un fondo di verità, di venire a giocare da noi. Ad inizio agosto si è creata la situazione, nonostante ritenessimo che la squadra fosse completa: abbiamo così iniziato a trattare e, una volta avuta conferma da parte dello sponsor, abbiamo chiuso».

Coach Dacio Bianchi ora ha in mano uno “squadrone” che deve puntare in alto: «L’obiettivo nostro è il consolidamento della società e della squadra nel campionato: stiamo imbastendo un progetto su più anni con gran parte dei ragazzi arrivati, ma per questa stagione la volontà è appunto quella di consolidarci. Ci tengo a ringraziare l’ormai ex capitano Fabbian che ci lascia dopo tanti anni e tanti successi con la Cestistica: il nuovo capitano sarà Gianmarco Pacione, una delle conferme assieme a Stansbury, Caridi, Bovo, Buzzi e Natali. Completeranno il roster, oltre ai nuovi Marchetti, Bertocchi e Gueye, i giovani Trentini (già nostro l’anno scorso) e Adobah che arriva da Treviso ma cresciuto a Verona al Buster».