WithU Verona, domani sera debutto casalingo contro Trento

Alla vigilia della gara tra WithU Verona e Itas Trentino, valevole per la seconda giornata del campionato di SuperLega Credem Banca 2022/2023, hanno parlato in conferenza stampa il coach scaligero Radostin Stoytchev, il centrale Lorenzo Cortesia e il direttore sportivo Gian Andrea Marchesi. 

Queste le parole di coach Stoytchev: “La prima partita contro Piacenza ha dimostrato la volontà dei nostri giocatori di vincere contro un avversario indiscutibilmente forte. I ragazzi non hanno mai mollato. Questo dimostra il nostro talento e la determinazione che i giocatori hanno già acquisito. È un buon inizio, ma dobbiamo stare con i piedi per terra. Trento ha meccanismi molto rodati e dispone di giocatori di grande esperienza come Kaziyski, Lisinac e Podrascanin, oltre che di tre campioni del mondo, quali Lavia, Sbertoli e Michieletto. È la squadra più in forma di tutte in questo momento. Dovremo sfruttare tutte le possibilità che si presenteranno e farci trovare pronti”. 

Poi prosegue: “Dobbiamo confermare il livello del nostro gioco a muro, in attacco e in contrattacco. Dobbiamo battere meglio per allontanarli dalla rete perché sono molto bravi in ricezione. Inoltre, sono fortissimi anche al servizio. Stiamo lavorando duramente da mattina a sera per migliorare le potenzialità individuali e per oliare i meccanismi. Noi rispettiamo il bagaglio tecnico di Trento, giocano da due anni con la formula dei tre schiacciatori che permette loro di avere una ricezione solida. Hanno meccanismi molto puliti. All’inizio dell’anno scorso dovevamo trovare l’intesa, ora questa è diventata un’abitudine. A Piacenza manca ancora questo aspetto. Possono contare sul mix giusto tra giocatori esperti e giovani. Lottano certamente per lo scudetto”. 

Sulla gestione dopo la vittoria al tie-break di domenica il coach si è espresso così: “Quando ci siamo riuniti dopo l’ultimo punto ho detto ai ragazzi di ricordare queste sensazioni. Non sarebbe cambiato nulla se avessimo perso la partita. Dobbiamo renderci conto che la nostra forza è il lavoro, non le emozioni. Un campione lo giudichi come affronta il momento successivo a una sconfitta. Noi non abbiamo ancora questa componente, quindi dobbiamo lavorare tanto su questo. Abbiamo giocatori che sono alla prima stagione in Italia e altri che non hanno trovato molto spazio negli anni scorsi. Serve che loro facciano un passo avanti per applicare la tecnica nei momenti più importanti. Abbiamo poi la fortuna di avere gente come Rapha, Spirito e Perrin, che vantano grande esperienza. Anche il lato umano ha inciso molto sulla scelta dei giocatori del roster attuale. Noi abbiamo creato una squadra senza pensare a chi avrebbe giocato titolare e chi no. Ci vuole del tempo per conoscere approfonditamente alcuni giocatori, ma per noi tutti possono giocare nella formazione iniziale”. 

Infine, conclude: “C’è tanta emozione per questa prima gara in casa e le aspettative sono alte. Se il pubblico risponde presente, può darci una grossa mano. Trento ci metterà sotto pressione e noi dovremo sapere sfruttare il supporto di tutti i tifosi”. 

Le parole di Lorenzo Cortesia: “Le sensazioni sono ottime. La squadra lavora molto bene in palestra e siamo un gruppo unito, che sarà l’arma in più come lo è stato l’anno scorso. La prima in casa è sempre speciale. Siamo emozionati e carichi. Io personalmente sono molto curioso di vedere come sarà organizzato l’evento. Per me l’incontro di domani rappresenta una sfida particolare, ma questo mi dà ancora più carica. Abbiamo cominciato al meglio, vincendo una partita complicata. Ci aspetta un altro test importante perché arriva una squadra preparata e più avanti rispetto a noi. Quando affronti una squadra già pronta, la sfida è più mentale. Se manca un meccanismo, bisogna essere pronti a soffrire e a uscire dalle difficoltà da gruppo unito. Sarà fondamentale questo aspetto. La parte del nostro lavoro che ci dà più soddisfazione è entrare in campo il giorno della gara, quindi ci aspettiamo una grande spinta da parte del pubblico. I nostri tifosi ci danno una carica incredibile. L’augurio è che venga tanta gente tutte le volte perché ne varrà la pena”.  

È intervenuto anche il direttore sportivo Gian Andrea Marchesi: “Mi aspetto che la squadra regali spettacolo per il nostro pubblico fin dalla partita di domani e che si crei un clima di grande entusiasmo al palazzetto. Mi auguro che i tifosi possano vedere una squadra che combatte dal primo all’ultimo punto. Invitiamo tutti i presenti a rimanere al PalaOlimpia anche al termine della gara, perché andrà in scena l’Extratime Show, uno spettacolo esclusivo per i presenti con dj set, vocalist e mapping. Un evento imperdibile incentrato sull’intrattenimento per il pubblico. Inoltre, invito tutti a venire con largo anticipo perché anche il pre-partita sarà animato. Domani, poi, tutti i possessori del biglietto potranno ritirare da una delle hostess all’ingresso la Bonus Card da 5 € da spendere presso lo shop del palazzetto”.